Viaggiare in aereo, la Carta dei Diritti del Passeggero

Vi è mai capitato di subire dei ritardi o delle cancellazioni del proprio volo e di non sapere cosa fare o cosa poter richiedere come risarcimento alla compagnia aerea ?
Certo, se come è successo a Chiara, vi capita di trovarvi in un disperso paesino indiano dello Stato del Gujarat e nonostante un volo interno cancellato nessun responsabile sappia cosa sia la Carta dei Diritti del Passeggero; oppure, come ci è successo in Nepal, che dopo aver aspettato 4 ore al Gate, ci hanno cancellato un volo interno senza nessuna comunicazione e ce l’ho hanno semplicemente spostato al giorno dopo, capite che in alcuni e rari casi specifici è difficile far valere i propri diritti, ma sono davvero dei casi singolari, capitano di rado e non fanno testo.

 

La Carta dei Diritti del Passeggero, che trovate qui, è una guida pratica sancita dall’ Unione Europea con tantissime informazioni utili, rivolta a chi almeno una volta nella vita abbia preso un aereo o a chi è in procinto di farlo.
Quali sono i propri diritti ? Cosa possiamo richiedere alla compagnia aeree ma soprattutto quando ?
Cerchiamo di riassumere.
Si deve richiedere assistenza e far valere i propri diritti nel momento in cui sussista uno di questi tre problemi:
1. Ritardo prolungato rispetto all’orario di partenza
2. Cancellazione del volo
3. Negato
imbarco a fronte di overbooking
Nel momento in cui si è vittime di uno di questi tre casi, la prima cosa da fare è andare al banco Check-in della Compagnia Aerea e richiedere assistenza.
Per nostra esperienza personale, vi esortiamo a non andarvene fino a quando non avrete in mano un nuovo biglietto aereo, una prenotazione o una risposta certa e sicura. Mantenete la calma, sono cose che succedono e fate valere i propri diritti.
Destinazione: Nepal
La compagnia aerea vi dovrà fornire tutti i pasti fino alla prossima partenza, una scheda telefonica per chiamare casa ed eventualmente anche le notti pagate in Hotel. Insomma, voi non dovete pagare NULLA di tasca vostra, se vi dovesse succedere, una volta a casa dovreste venire rimborsati (tenendo gli scontrini). Soprattutto, la compagnia aerea è tenuta a farvi arrivare a destinazione il più presto possibile.
 
Le clausole si applicano ai voli in partenza o in arrivo da un aeroporto Comunitario, qualora la compagnia aerea sia comunitaria e qualora non siano già stati erogati altri benefici previsti nel Paese locale.
Se il volo è il ritardo di almeno 5 ore, il passeggero ha il diritto alla rinuncia del proprio volo ed al rimborso della tratta non effettuata.
Inoltre, una volta rientrati a casa potreste ricevere anche un risarcimento pecuniario che varia dai 250 ai 600 Euro in base alla tratta ed al tipo di volo (se comunitario o internazionale).
La compensazione pecuniaria non è dovuta nel caso in cui si verifichino delle situazioni straordinarie come meteo avverso, scioperi o allarmi per la sicurezza e se il passeggero sia stato informato della cancellazione tra 2 settimane e 7 giorni prima della partenza del volo.
Ma è’ sempre così facile ricevere un rimborso dalla compagnia aerea? No, non sempre lo è.
Alcune compagnie aeree faranno di tutto per non rimborsare nulla: è in questo caso che bisogna essere assistiti da un legale.
Noi abbiamo scoperto questo sito internet AirHelp, un’azienda che aiuta i passeggeri ad ottenere quanto gli spetta di diritto. Vi consigliamo di tenerlo a mente se vi servisse in un futuro.
Vogliamo sottolineare che persone con mobilità ridotta o bambini non accompagnati hanno diritto alla precedenza rispetto a tutti gli altri passeggeri.

Ora non vi resta che studiarvi la Carta dei Diritti del Passeggero. 

16 thoughts on “Viaggiare in aereo, la Carta dei Diritti del Passeggero

  1. A me sono capitati per fortuna solo ritardi nei voli (comunque accettabili), ma confesso che non sapevo di avere tutti questi diritti! Quindi vi ringrazio per queste info, che terrò a mente!

    p.s. Ho condiviso il vostro post sulla pagina facebook del blog!

  2. Ero a conoscenza di questi diritti perché ad un'amica quest'estate han cancellato il volo e quindi mi ha raccontato tutte le sue vicissitudini, però è un post davvero utile per chi viaggia, purtroppo l'imprevisto è sempre dietro l'angolo!

    1. Siiii hai ragione! Che bellezza quando si viaggia col bagaglio a mano! Ma attenzione, abbiamo dei diritti anche per la perdita del bagaglio, seguirà nuovo post ;-)!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *