Salzurg per festeggiare l’inizio del 2011

 Salisburgo è a qualche ora di macchina da dove abitiamo, l’ultimo dell’anno decidiamo insieme ad alcuni amici di trascorrere il capodanno in questa bellissima città non a caso patrimonio dell’Unesco.
Stiegl-Brauwelt
Salisburgo sorge sulle rive del fiume Salzach ed è conosciuta in tutto il mondo per essere la città natale di Mozart, durante l’ultimo dell’anno è addobbata a festa, piena di mercatini, di luci natalizie e di alberi di Natale.
Abbiamo iniziato il nostro giro cercando di visitare la “Stiegl-Brauwelt” una fabbrica privata ma aperta al pubblico (che gioco di parole!!) dove producono la birra dal 1490, purtroppo abbiamo trovato chiuso, abbiamo fatto un bel giro del centro ammirando il Duomo e le varie cattedrali e fatto una bella passeggiata nella via più importante della Città, la “Getreidegasse”, piena di ristoranti e di negozi di souvenir facendo tappa al nr. 9 cioè alla Casa di Mozart, oggi diventata museo, la casa dove abitava Mozart da bambino.

Getreidegasse nr. 9

Siamo andati al Castello di Hohensalzburg che sovrasta la città, purtroppo anche qui l’interno era chiuso, abbiamo visitato solo una piccola parte ma abbiamo fatto delle foto stupende!

Vista dal castello di Hohensalzburg

E’ un controsenso che a Mozart non piacesse Salisburgo perché Salisburgo è soprattutto famosa grazie a lui. Tappa obbligatoria è sicuramente la sua casa di Via Getreidegasse, in pieno centro, ma c’è anche un’altra casa, al nr. 8 di Makartplatz, che oggi ospita un Museo.

Ma vogliamo parlarvi soprattutto dei cioccolatini, meglio conosciuti come “le palle di Mozart” perché qui c’è una storia alquanto particolare che abbiamo scoperto in quei giorni. Noi scommettiamo che pochi di voi hanno assaggiato le vere palle di Mozart. In Austria, specialmente a Salisburgo, circolano soprattutto i cioccolatini con la carta marrone e gialla con la faccia di Mozart a colori, ecco, quelli sono i “falsi cioccolatini”. Le vere “Palle di Mozart” vengono prodotte a mano in sole tre pasticcerie al mondo e si trovano appunto a Salisburgo, la carta e la faccia di Mozart sono  argentate con lo sfondo blu. Purtroppo l’inventore di questi famosi cioccolatini ha registrato il marchio in ritardo quindi ci sono varie imitazioni in commercio e lui non ci può fare nulla! Noi le abbiamo assaggiate entrambi e vi possiamo garantire che le originali, anche se più costose, sono sicuramente più buone.  Cercate le pasticcerie se vi trovate in città,una è proprio in centro !!
Cibo: abbiamo mangiato molto bene, pesante ma col freddo che c’era, ci stava tutta! Gulasch,zuppe,patate e cipolle a pieno !
Anche i dolci sono stati ottimi. Sacher torte e strudel di mele, ma anche la “Salzburger Nockerl” un dolce tipico di Salisburgo, fatto con panna ed una crema soffice all’interno, da guarnire con frutti di bosco o marmellata, a noi è piaciuto molto.

Il Capodanno forse è stato uno dei più belli che avessimo mai fatto, in piazza, con gli amici, il vin brulè ed i fuochi d’artificio. E’ stato proprio un bel inizio 2011. Nella piazza principale di Salisburgo allestiscono un grande palco e si balla e si canta fino alla mattina, inoltre è pieno di baldacchini con bibite calde e cose da mangiare. Veramente bello.

 
Salzburg in tedesco significa “Castello di Sale”, infatti Salisburgo era in epoche passate, (si parla addirittura in epoca celtica) ricca di miniere di sale (il così chiamato “oro bianco”), noi siamo andati a vederne una e ne siamo rimasti entusiasti.

La cittadina di Hallen dista circa 15 kilometri da Salisburgo e possiede la Miniera di Sale più antica del mondo. Prima dell’escursione ti fanno mettere una tuta da lavoro bianca (…per creare un po’ di atmosfera!) dopodiché ti dividono in gruppi (in base alla lingua) e ti fanno scendere con dei trenini sotto terra; la visita è davvero molto interessante, ti spiegano il procedimento del sale e come veniva raffinato ma la cosa più particolare è l’attraversamento del vecchio confine tra Austria e Germania…sotto terra!

…..Quando si va in giro per il mondo e parliamo anche in prima persona, si finisce spesso per vedere le stesse cose scritte nelle guide o di internet. Questa è una di quelle visite diverse dal solito ma che merita davvero. Se andate a Salisburgo, includetela !!

Prosit !!!

www.salzburg.info/it; www.salzwelten.at

2 thoughts on “Salzurg per festeggiare l’inizio del 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *