Ragogna ed il Castello

Durante la Prima Guerra Mondiale, sul Monte di Ragogna (UD), si combatterono varie battaglie tra le retroguardie italiane e le divisioni austro-ungariche una delle quali passò alla storia come “Battaglia del Tagliamento” e si rivelo determinante per gli esiti della Grande Guerra.
La strada per arrivare al Castello
Il Castello di Ragogna, meglio detto “di San Pietro”, si trova sul Monte omonimo, tra i comuni di Ragogna e Pinzano, le prime notizie risalgono all’anno 600 D.C.; usato come fortificazione, fu un  importante centro di rifugio per la popolazione già all’epoca dei barbari. Dopo essere stato espugnato ed aver cambiato varie proprietà fu definitivamente donato al Comune il quale lo risistemò e lo fece aprire al pubblico.
Una domenica di aprile ci andammo con alcuni amici in vespa, al castello si teneva una piccola festicciola medioevale, vendevano prodotti tipici della zona, c’erano bancarelle che grosso modo ricordavano il medioevo e si poteva partecipare al tiro con l’arco e le frecce.
Una cosa interessante è il Museo sul Tagliamento situato all’interno della fortezza, vi sono ricerche sui vari tipi di fondali,  vi soni grafici morfologici, fotografie e piccoli reperti anche molto vecchi.
Il Museo del Tagliamento
 La zona è piena di itinerari da percorrere a piedi, dove si riscoprono campi e resti delle varie battaglie, l’anello completo
dura ben 5 ore.
Una gita molto interessante.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *