Preparazione del viaggio – Prima fase

Continuano gli articoli dedicati all’ organizzazione del viaggio. Ecco a voi uno degli articoli più importanti.
1. Acquisto biglietto per arrivare a destinazione
 
Dopo aver scelto la meta del proprio viaggio ed aver acquistato la guida, è indispensabile per prima cosa, acquistare il biglietto aereo o treno (in nave non possiamo aiutarvi, non ci siamo ancora stati !).
Per il treno, come accade per i voli, prima si acquista meno si paga, quindi prima acquistate meglio è. Questi sono i siti web:
Per i voli, la faccenda è un po’ più complicata; la prima regola da seguire è controllare e tener sott’occhio i tanti e numerosi siti internet fino a trovare il miglior volo al minor prezzo, controllate anche per più giorni e abbiate pazienza; una volta che avete deciso la meta non aspettate più di tanto perché più tempo passa, più andrete a spendere (almeno questo in linea di massima).
Chiaro che se volete partire a Natale o Capodanno trovare delle offerte sarà molto difficile, ma prendendovi per tempo potreste trovare delle buone proposte. Ci sono alcuni  accorgimenti da adottare:  le agenzie di viaggio online di solito applicano sempre delle spese che possono andare dai 5 ai 50 euro se non più, inoltre possono applicare (questo anche le compagnie aeree) delle spese che possono arrivare anche fino ai 40 Euro per il tipo di Carta di credito  Visa,Mastercard), altri invece applicheranno sconti per chi utilizza le prepagate.
Fate attenzione a quante ore di scalo avete e controllate che eventuali scali non siano in destinazione particolari o che necessitino di visto, ulteriore cosa è di controllare gli orari che avete scelto e la destinazioneverificate i vostri dati e le informazioni che avete scritto, controllate e ricontrollate fino all’ultima pagina, senza rendersene conto si possono fare degli stupidi errori di battitura ma che vi possono costare cari.Il consiglio che vi diamo è che una volta scelto il volo che volete prendere (quindi destinazione, date e orari), dovete fare delle prove in più siti internet per capire il prezzo finale, andate avanti fino al momento del pagamento (inserite i vari  ati, nome cognome ecc ecc) in modo da capire quali somme vi vengono aggiunte all’ultimo momento e  tentate di acquistare il volo da più siti, vedrete che le tariffe variano di molto, quindi scegliete la migliore.
Fate molta attenzione a qualsiasi trafiletto scritto e quando spuntate la casella dei termini e condizioni, sarebbe buona cosa leggerla almeno per i  siti che non avete mai utilizzato.
Fate attenzione: alcune agenzie online non hanno nessun numero di contatto telefonico, questo non significa che non esistano, ma significa che potete contattarle solo per mail, a volte per chat (in determinati orari), queste qui hanno spesso delle tariffe vantaggiose: a voi la scelta, ma prendetene atto!
Questi sono alcuni dei siti internet che utilizziamo (per alcune destinazioni ci affidiamo alle guide cartacee ed alle compagnie aeree che le guide consigliano e che esistono solo per quella tratta)
Momondo_il nostro sito per eccellenza. Qui ci sono tutte le compagnie e tutti i collegamenti possibili con vari prezzi, inoltre, cosa non da poco, si può scegliere di partire da un aeroporto e ripartire da un altro, da qui non è possibile acquistare il volo, ma verrete indirizzati nei vari siti internet scelti (attenzione alle spese finali aggiunte!).
Opodo_ Lo utilizziamo da anni, le tariffe sono buone e ci sono varie soluzioni.
EDreams_Non è male, anche se lo utilizziamo solo per prendere spunto. Di solito, controlliamo le varie compagnie aeree proposte e poi andiamo direttamente sul sito vero e proprio della compagnia. E’ valido perché qui si può prenotare sia volo che hotel combinati, ad ottime tariffe.
VolaGratis_ Buona agenzia online, le tariffe sono buone ed hanno molte soluzioni. (Seguirà ulteriore articolo sulle recensioni delle compagnie aeree da noi utilizzate). Vale la regola che se non avete mai sentito parlare di  determinata compagnia aerea o agenzia web, prima di prenotare, fate una ricerca in internet: Esiste ? Ci sono recensioni ? Sicuramente troverete qualcosa, se non trovate nessun tipo di recensione fate attenzione e accertatevi che esista veramente o che non sia nella blacklist.Una cosa che ci sentiamo di consigliarvi è di spendere anche un paio di cento euro in più, ma di non dividere i voli con più biglietti aerei, vi spieghiamo meglio.
Se dovete andare in Nepal, non acquistate un biglietto per l’India e poi, un altro biglietto separato con una compagnia locale per Kathmandu, perché dovrete aspettare i bagagli, rifare check-in e poi re-imbacare i bagagli, noi l’abbiamo fatto (per risparmiare 300 euro a testa) ed anche se avevamo 7 ore di attesa tra un volo e l’altro, abbiamo avuto dei problemi con la valigia e siamo riusciti a prendere l’altro volo per pura fortuna:  noi lo sconsigliamo, è troppo rischioso e molto stressante. Spendete qualcosa in più e avrete la certezza di partire e se per qualche motivo i voli sono in ritardo, non rischiate di perdere tutta la tratta perché avrete preso il biglietto in combinazione quindi, in qualche modo, l’agenzia o la compagnia saranno responsabili.
Una volta acquistato il biglietto aereo, di una cosa si è certi : SI PARTE !

2. La scelta dell’Hotel 

Un’altra cosa utile, specialmente se si arriva in ore notturne, è prenotare una camera almeno per la prima notte nella città dove si è arrivati con il volo. Sarebbe anche auspicabile prenotare il pick-up dall’aeroporto che ci porta fino all’hotel specialmente se si viaggia soli/e.

Noi, quando facciamo viaggi intercontinentali ci affidiamo alla LP, controlliamo i nome degli hotel consigliati nella guida, studiamo i loro siti internet e soprattutto TripAdvisor; inoltre, leggiamo i diari di altri viaggiatori, cerchiamo informazioni in internet, ci annotiamo i nomi degli alberghi ed andiamo a curiosare in internet. Contattiamo i vari hotel ed alla fine scegliamo quello che ci sembra il migliore.Se arrivassimo di giorno le cose cambiano, ci faremo portare in centro città e da li cercheremo un hotel a buon prezzo, ovviamente trattando!

Quello che non facciamo mai se viaggiamo al di fuori dell’Europa e di prenotare in siti come Booking, Venere, Hotels: i prezzi sono molto alti per queste destinazioni, meglio contattare direttamente l’Hotel per e-mail o telefono oppure fare direttamente in loco, si risparmia sicuramente di molto.
  
3. Itinerario 

Stilare un itinerario è forse la cosa più difficile da fare, ma sicuramente la più bella. Noi puntiamo molto all’improvvisazione, ma il tempo che abbiamo è comunque limitato quindi un minimo di itinerario, di punti salienti, va sempre fatto.
Chiara vorrebbe vedere tutto, Enzo invece è più realistico e calcola i tempi. La prima  cosa da fare è appuntarsi tutte le cose più belle da vedere, dopodiché in base ai propri gusti si andrà a scremare la lista fino a lasciare le cose più consone e che più ci interessano. Quindi si farà una ricerca in internet, sui blog, si chiederanno consigli e si raccoglieranno tutte le informazioni possibili che saranno molto utili perché sono in tempo reale rispetto ad una guida scritta anni fa.
E’ bene dividere le cose da vedere per zone per non ritornare negli stessi punti, fare un giro ad anello, oppure da nord a sud. Una buona soluzione potrebbe essere una base d’appoggio, ad esempio la Capitale dello Stato (sempre che si trovi al centro o in una posizione strategica).
Scegliere come ci si vuole muovere, con mezzi pubblici, con aerei interni, con un taxi che vi scarrozzi in giro, noleggiando un auto. Il nostro consiglio è di utilizzare, per quanto possibile, i mezzi pubblici, si ha una visuale del Paese più vera e realistica; gli aerei interni sono un’ottima alternativa e fanno risparmiare molto tempo; il taxi è comodo ma lo troviamo un modo di vedere il paese “dall’alto” e per finire, molto spesso noleggiare un auto, specialmente in Oriente,  non è un’ottima scelta.
Un itinerario ben fatto dovrebbe avere almeno 1 – 2 giorni nella stessa città/paese, ma può capitare che la città non piaccia o che non sia come sperata quindi i giorni potrebbero diventare 1 , magari ci piace tantissimo e quindi ci fermeremo 3 – 4 giorni. Insomma l’itinerario deve essere molto flessibile e dovete tenervi larghi con i tempi, gli imprevisti possono essere all’ordine del giorno. Cercate di terminare il vostro tour con un giorno libero  a disposizione, nella città da dove prenderete il volo, in modo che,  se capita qualche imprevisto, si ha sempre il tempo di arrivare giusti e di ritornare a casa!


4. Agenzie locali ed escursioni

Se si vuole fare qualche escursione particolare o se sappiamo che per fare quella determinata zona bisogna avere l’appoggio di un’agenzia, il nostro consiglio è di contattare tutte le agenzie locali menzionate nella guida cartacea, fargli tutte le domande possibili e mettere le cose in chiaro nero su bianco. Anche qui controllate e ricercate in internet, quasi sempre troverete delle informazioni sull’agenzia e su come lavora.
Dato che spesso bisogna mandargli un anticipo in denaro, non ci fidiamo di cercare agenzie tramite internet. In Vietnam, ad esempio, ci un sacco di agenzie fantasma con siti internet falsi: leggendo il nome sulla guida c’è sempre (o quasi) la certezza che questa agenzia esista.
Questa è la parte più importante dell’ organizzazione di un viaggio, prendetevi tutti il tempo necessario e se avete bisogno di informazioni o consigli, noi siamo qui !
Seguirà la seconda parte un po’ più burocratica.

 Buona preparazione ! 

2 thoughts on “Preparazione del viaggio – Prima fase

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *