Liebster Award 2015

L’abbiamo già detto che le catene non ci piacciono, (chiediamo perdono!) ma come dice Deborah è un modo per conoscersi tra noi blogger e siccome la condivisione è importante, non solo nel mondo dei bloggers, ma nella vita, abbiamo deciso di partecipare.
Da come abbiamo capito il Liebster Award 2015 è un premio di riconoscimento che viene dato ai blog emergenti, quindi grazie Deborah, per averci preso in considerazione, per cliccare ogni tanto il “mi piace” sulla nostra pagina facebook, per essere partecipe “alla nostra vita online” e per averci inviato la guida Malaysia in pdf !
Ecco le nostre risposte alle domande di Deborah.
1. Programmatore o improvvisatore, che tipo di viaggiatore sei?
Siamo programmatori a casa (ci facciamo un quaderno di appunti!), poi in viaggio improvvisiamo sempre!
2. Il piatto più strano che hai mangiato?
In Vietnam, lungo in Mekong, gli occhi del pesce pescato direttamente dal laghetto della casa della signora, con l’acqua dal colore nero dove poi ci lavava anche i piatti e probabilmente si facevano pure la doccia la dentro! La parte più buona del pesce secondo i padroni di casa!
Solo Enzo è riuscito a ficcarseli in bocca per non offendere, Chiara “era full” ;-)!
Il laghetto

3. Qual’è l’esperienza più brutta vissuta durante un viaggio
In Etiopia, a Gondar, in Hotel, entrambi con la febbre, la dissenteria, i crampi alla pancia, il mal di testa, dove potevamo contare solo su noi stessi. Una bruttissima situazione.

A Gondar, Etiopia

4. Perché ami viaggiare?
Ce l’hanno già chiesto e lo riproponiamo più che volentieri. Amiamo viaggiare perché ci permette di vivere ogni giorno con qualcosa in più nel nostro bagaglio culturale e personale. Amiamo viaggiare perché ci rendiamo conto che ci fa crescere e maturare.

5. Come hai scelto il nome del tuo blog?
Noi siamo sempre in giro. Gite in montagna, sul fiume, città d’arte, a sciare, al mare, con amici, ovunque. Spesso trascuriamo la nostra piccola casetta perché partiamo il venerdì sera e torniamo la domenica sera, ma preferiamo avere la casa con la polvere che avere la polvere negli occhi e nella mente per non aver visto od imparato…  E poi ce lo dicono tutti ”ma siete sempre in giro….!”, da questo dueingiro.

Nei monti Simien, Etiopia

6. Qual’è il posto nel mondo che ti ha fatto battere il cuore? E perché?(un posto non un paese)

Partenza ore 4.00 da 3.700 metri di altezza per arrivare ai 4.200 alle ore 6 della mattina con solo la luce della luna. Campo Base dell’Annapurna, Nepal. Un’esperienza unica, particolare, irripetibile.

Campo base Annapurna, 4.200 metri, Nepal

7. Quando scrivi lo fai prima su carta o direttamente al computer?

Computer8. Se potessi fare qualsiasi cosa quale lavoro vorresti fare? (se già non lo fai naturalmente!!)
Enzo: Free rider di professione, in giro per tutte le montagne del mondo.
Chiara: negozietto piccolo massimo 50mq, con varie “situazioni”: cuscini dove poter bere tè e leggere libri usati, vendita di vestiti di seconda mano, souvenir e cose dal mondo portate a casa da noi ed io col mio bel pc che organizzo piccoli tour all’avventura.9. Qual’è il tuo libro sul comodino?
Chiara:Fiabe e Leggende del Tagliamento” sono storie antiche molto belle sul Fiume Tagliamento, il Re dei fiumi alpini per eccellenza. Ogni tanto prima di addormentarci leggiamo qualche pagina.
Enzo: di tutto, tranne che un libro 🙂 !

10. Descriviti in tre parole.

Ci descriviamo in tre aggettivi quando siamo in viaggio: positivi, socievoli ed in sintonia.

 

Di blog noi ne seguiamo molti, in alcuni ci entriamo quando capita, in altri ogni volta che mettono online un nuovo articolo siamo li pronti a leggerlo.
Elenchiamo solo alcuni dei blog che conosciamo da poco.

Unaciliegiatiral’altra 
UnpodiRoberta
SnoopandSparkle
ProfumodiFollia
WarmCheapTrips

Le domande:
1. Aereo o treno
2. Situazione pericolosa in viaggio
3. La pietanza migliore assaggiata
4. Una città italiana da visitare (già visitata e da consigliare)
5. La prossima meta di viaggio
6. Mac Donald in viaggio ?
7. Guida cartacea o formato pdf nel pc da leggere con smartphone?
8. Il tuo blog tra 5 anni
9. Zaino o valigia ?
10. Quando viaggi mangi sempre in ristorante o ti organizzi con supermercato e panino nel Parco della Città?

Ringraziamo inoltre TheDreamerTraveler e IviaggidiMonique per averci nominato. Scusate ragazze, ma 10 risposte sono più che sufficienti ;-)!

Ecco le regole per i nuovi partecipanti:
– Mettere il logo del Liebster Award sul proprio blog
– Ringraziare il blogger che ti ha nominato e linkare il suo blog nel post
– Rispondere alle 10 domande di chi ti ha nominato
– Fare un elenco di 5 blog
– Formulare 10 domande per i blog nominati
– Comunicare ai “prescelti” le proprie nomination

Ora tocca a voi!!

16 thoughts on “Liebster Award 2015

  1. Grazie 1000 per la nomina!!
    Avendola ricevuta anche da altri (qui, se vi va di leggerla http://warmcheaptrips.blogspot.it/2015/04/very-inspiring-blogger-award-liebster.html) ho già scritto il post, ma con piacere rispondo alle vostre domande!!
    1. Aereo. Per girare in Italia (o comunque nelle vicinanze) preferisco la macchina al treno.
    2. Non mi pare di essermi mai trovata in situazioni di pericolo in viaggio..lo ammetto, sono un po' incosciente e magari non me ne son mai resa conto…
    3. il manzo di Kobe a Kobe. Squisito, si scioglie in bocca!!
    4. Venezia, mi piace ogni volta ed in ogni modo. E Firenze
    5. Tra due settimane, un paio di giorni a Copenhagen
    6. Generalmente non lo mangio nemmeno a casa…però a volte in viaggio è una buona soluzione..soprattutto la sera tardi, quando capita che altri posti siano chiusi. O mi serve il bagno o il wifi w faccio tappa patatine 😛
    7. Entrambe. Anche se a volte mi faccio delle giude "fai da me" in pdf salvate rigorosamente su dropbox e accessibili da qualsiasi dispositivo e mi stampo pure la copia cartacea…
    8. L'ho appena aperto..quindi mi auguro di averle la costanza di coltivarlo e farlo crescere!
    9. Valigia. Piuttosto che zaino, borsone con le ruote.
    10. In genere mi organizzo con panini e spesa per il pranzo e ristorante la sera. Per questo spesso cerco di scegliere ostelli o soliuzioni con cucina..così mi posso preparare la pasta al forno da mangiarmi il giorno dopo…non per forza nel parco..ma tipo dentro all'Ermitage..alla faccia di quelli che pagavano 5€ per un panino striminzito 😛

  2. è bello conoscere e scoprire nuovi blog grazie a questa iniziativa! gli occhi del pesce io non li avrei mai mangiatiiiii.. che orrore vedere il laghetto in quelle condizioni poi XD buon fine settimana ragazzi 🙂

  3. Mi sono decisa a mettervi nel menù dei miei blog preferiti, così vi ho sempre sotto gli occhi e non mi scordo più di passare a leggervi x_x voi passate sempre e io mai, chiedo perdono ma giuro che non lo facevo apposta!

    Riguardo il post wow ragazzi, che viaggi avete fatto! Gli occhi del pesce non li avrei mangiati neanche morta, ho il terrore di prendermi qualche virus in viaggio e non potrei mai farcela sapendo che il pesce proviene da quel laghetto >_< coraggiosissimo Enzo! Mentre in Etiopia avete capito cosa vi ha provocato quel malessere? Il clima o qualcosa che avete mangiato?

    Ho già risposto due volte a questo tag, quindi stavolta passo 🙂 però vi ringrazio tantissimo e appena posso vedo di condividere questo post, ora rispondo anche alle domande qui, se per voi fa lo stesso!

    1. Aereo o treno -> assolutamente aerei! Li amo troppo!
    2. Situazione pericolosa in viaggio -> non mi viene niente di pericoloso in mente, specialmente in confronto a quello che avete raccontato voi >_< potrei dire che a Firenze abbiamo assistito ad uno scippo, fa lo stesso? XD
    3. La pietanza migliore assaggiata -> mmm. La paella a Barcellona.
    4. Una città italiana da visitare (già visitata e da consigliare) -> Bologna. Stupenda.
    5. La prossima meta di viaggio -> sono in partenza per la Toscana, precisamente Pisa e Livorno 🙂
    6. Mac Donald in viaggio? -> se si può evitare è meglio, ma a volte il Mc Donald's dietro l'angolo, se è tardi e si è di fretta ed è tutto chiuso è proprio comodo.
    7. Guida cartacea o formato pdf nel pc da leggere con smartphone? -> Guida cartacea, adoro collezionarle!
    8. Il tuo blog tra 5 anni -> ah boh. Direi come adesso ma con più contenuti e viaggi (spero).
    9. Zaino o valigia? -> trolley e zainetto.
    10. Quando viaggi mangi sempre in ristorante o ti organizzi con supermercato e panino nel Parco della Città? -> dipende dalle situazioni, non ho una regola fissa. Cerco sempre di assaggiare più prodotti locali che posso, anche quando si tratta di mangiare al volo.

    1. Ma figurati, non ti devi preoccupare.
      Gli occhi del pesce sono cose che in viaggio "purtroppo" possono capitare!! Riguardo all' Etiopia, ci ha fatto male del cibo che avevamo mangiato in un localino anche carino e pulito ma chissà da dove arrivava, oltretutto il cibo era buonissimo!
      Invece quando dici la Paella, non possiamo che darti ragione!!

  4. Grazie, lo farò al più presto!
    gli occhi di pesce… bleah!

    ps. ho trovato solo il vostro profilo e non la pagina facebook… la mia pagina facebook è "una ciliegia tira l'altra"

  5. Gli occhi del pesce li mangio da quando son piccina. Mio papà mi ha insegnato che, insieme alle guance del pesce, sono tra le cose più gustose. E' vero. Però ragazzi no dai….la pozzanghera no. non ce la posso fare. voi due non siete MICA a posto!!! I 4200 quelli ve li invidio. Cavoli come ve li invidio! Un bacio! No due.

    1. Daniela, solo tu che sei più grande di tutti noi puoi dirci queste cose! Grazie! Che ci vuoi fare per la pozzanghera, se ti capita non gli puoi mica dire "io non mangio", e se ti chiede perchè?? Comunque non abbiamo avuto problemi di stomaco, quindi tutto ok! I 4.200 metri, non sai che brividi ci stanno venendo in questi giorni sapendo cosa sta succedendo in Nepal, una tragedia che ci tocca davvero tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *