Il giro dei laghi del nord Italia in vespa

Come ogni anno,  con l’arrivo della primavera arriva anche l’appuntamento fisso con il nostro giro in vespa e quest’anno faremo il giro di alcuni laghi del Nord Italia.

Il giro prefissato è suddiviso in quattro giorni , il meteo non è buono, ma tutto sommato siamo stati fortunati ed abbiamo preso la pioggia solo un giorno.

Sulla strada per Torbole

Le regole sono sempre le stesse: non si fanno le autostrade e si decide l’itinerario e le tappe della giornata in base alla voglia e ad eventuali consigli delle persone incontrare lungo la strada.

Il primo giorno, partiti da San Stino di Livenza ci spingiamo con varie tappe fino al parco Sigurtà e decidiamo di fare la nostra prima tappa con tanto di pic nic (seguirà articolo a parte); ripartiamo in direzione Sirmione, il nostro arrivo per oggi e non prendiamo nemmeno una goccia di pioggia!

Verso Riva del Garda

Il secondo giorno la nostra destinazione è il Lago d’Iseo, la tappa principale della giornata è Il Vittoriale di d’Annunzio (che meraviglia! Seguirà articolo) e dopo una breve pioggia arriviamo al Lago Iseo quasi asciutti!

Il terzo giorno è il più lungo e faticoso ma sicuramente il più bello e sotto la pioggia ci facciamo quasi 8 ore di sella.

In Val Trompia

 

Il meteo non promette nulla di buono ma non ci lasciamo intimorire e decidiamo di fare la strada da noi denominata “dei Tre laghi”. Partiti dal Lago D’Iseo saliamo verso la Val Trompia per oltrepassare vari passi ed un’infinità di villaggi e paeselli fino ad arrivare al bellissimo e davvero poco turistico Lago d’Idro.

lago D’Idro

Il Lago d’Idrio è di originale glaciale ed è uno di quei posti che non ti aspetti: se ne sta lì, piccolo e poco conosciuto ma sorprendente e circondato da monti che donano armonia e pace a tutto il territorio circostante, una meraviglia della natura.

Inizia a piovere, quella pioviggina stupida che infastidisce ma che non ci ferma! E’ proprio qui che inizia la parte più interessante e la più avventurosa di questo viaggio in vespa.

SP9
Lago di Valvestino

Dal lago d’Idro prendiamo la SP58 che porta ad una serie di passi e di strade bellissime e congiungendoci alla SP9, dopo una serie di strade strette e ponti sospesi, arriviamo al Lago di Valvestino , un incanto, davvero. Arriviamo a Riva del Garda distrutti e zuppi ed appena entriamo in hotel esce il sole !

A Riva del Garda

L’ultimo giorno decidiamo di fare una pazzia. Ci alziamo alle 6 e non scendiamo verso Marcianise per tornare verso casa ma ritorniamo verso Limone sul Garda e prendiamo la strada della Forra che porta nel Tremosine, una strada conosciutissima dai motociclisti e davvero appagante dal punto di vista stradale.

Strada della Forra
Strada della Forra

Stretta, panoramica e fresca: sono le 6 di mattina e non c’è nessuno, bellissima e assolutamente consigliata.

Terrazza del brivido, Tremosine
Ritorno verso casa

Ritorniamo in hotel per un’abbondante colazione e prendiamo la via del ritorno. Il tempo è soleggiato, per fortuna, facciamo tappa a Malcesine, Punta San Vigilio e Lazise, tutti paesini caratteristici, piccoli ma molto graziosi.

6 thoughts on “Il giro dei laghi del nord Italia in vespa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *