In vespa sulla Chiantigiana

Ci troviamo a Firenze in vespa, vuoi non sfruttare l’occasione di fare una girata sui colli toscani ?
Ci documentiamo e stiliamo il nostro giro: da Firenze verso Siena passando per Greve e Panzano in Chianti transitando lungo la paesaggistica e famosa Chiantigiana.

 

Ed è così che il secondo ed ultimo giorno di nostra permanenza a Firenze ci mettiamo in marcia avendo come obiettivo circa, 100 km di sali e scendi sui colli toscani. Ci imbarchiamo ( o meglio “invespiamo”) in una serie di sfortunati eventi e a nostra avventura dopo neanche 40 km termina a Panzano in Chianti.

 

Sembra fatto apposta, in tutti i posti dove potevamo fermarci, capita proprio in un grazioso, e per giunta famoso, paese del chiantigiano.
Panzano in Chianti

Il centro di Panzano: una piazza piccolina dove gli abitanti si incontrano come accadeva un tempo qui da noi al nord a chiacchierare, delle strette viuzze che si inerpicano in un colle dove si trova una graziosa ed antica chiesetta, una calorosità degli abitanti a dir poco squisita, dove si ammira un panorama che ammalia, rilassa ed emoziona: il classico panorama sui vigneti del chianti.

Panzano in Chianti è famosa anche per l’officina della bistecca, un ristorante/macelleria dove sembra si mangi la “vera fiorentina”.
Set fotografico 😉

Un’insegna fuori dal locale ricorda gli avvenimenti dell’ormai lontano 2001 quando la carne della mucca fu presa di mira dalla celebre mucca pazza.

L’officina della bistecca

Se volete pranzare qui prendetevi per tempo, il ristorante è sempre strapieno di gente.
Se non volete pranzare, la macelleria merita in ogni caso una visita, sconsigliato ai vegetariani, gli odori sono forti e la carne è appesa ovunque.

All’interno della macelleria
Noi, dopo una giornata trascorsa sui colli del Chianti, riusciamo a tornare a Firenze e goderci l’ultima  serata prima
di rientrare in Veneto…e via altre 10 ore di sella !
paesaggi del Chiantigiano

 

14 thoughts on “In vespa sulla Chiantigiana

  1. Il sogno della costatona l'ho nel cassetto. Ma la voglio rigorosamente per DUE quindi ci vorrà ancora un po' prima di sbolognare tutta la truppa. Per ora mi accontento del vostro bellissimo racconto! Baciii

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *