Sihanoukville, la Cambogia che non c’è più

Sihanuokville  è stata per noi la Cambogia che non c’è. Era una tappa importante del nostro viaggio, era la prima volta che andavamo al mare in Asia e le aspettative erano alte. Sihanuokville è adagiata sul Golfo del Siam ed oltre alle sue innumerevoli spiagge è il punto di partenza per l’isola di Koh Rong e per tutte le isolette dell’arcipelago.

Sihanuokville non è nulla di che, anzi, ci ha fatto scappare a gambe levate (un po’ come Koh Rong)!  La cosa che forse ci ha colpito di più è che nella via principale, ma non solo, un po’ in tutta la zona turistica, tutti i locali, hotel, agenzie di viaggio e ristoranti sono gestiti da bianchi o comunque non da cambogiani. Ovviamente questo fattore influisce sulla genuinità del paesino ed influisce parecchio sui prezzi dato che andare al ristorante, comprare della frutta o qualche souvenir,  costa parecchio di più rispetto al resto della Cambogia.

A cena dal “king of Hamburger”

A Sihanuokville abbiamo incontrato degli italiani proprietari di un negozio che hanno sparato a zero in primis sugli italiani in vacanza e poi sulle leggi cambogiani; ma è anche vero che a Sihanuokville siamo stati a cena in un ristorantino a casa di un signore cambogiano che ci ha fatto il miglior riso di sempre e che ci ha raccontato e ci ha mostrato le foto di quando era il “King of Hamburger” ma con l’andare degli anni si è ritrovato ad avere il suo locale sempre più piccolo e sempre più nascosto in un vicolo quasi cieco e per lui avere dei clienti è sempre più dura. Una sera abbiamo cenato lungo la spiaggia ed è stato bellissimo, appagante in una località del genere, poter dare la nostra cena ad una signora anziana che camminava in cerca di qualche spiccio.

Sihanuokville è famosa per le sue spiagge. Noi siamo stati ad Otres Beach e dobbiamo dire che è carina, molti bungalow sulla spiaggia in gran parte a gestione europea e se arrivate alla fine degli stessi trovate anche una bella zona di spiaggia libera.

Otres Beach

Un’altra escursione interessante è la Cascata Kbal Chhay , ci sono pochi turisti e se ci andate durante la settimana riuscirete a trovare un po’ di pace, è’ a circa mezz’ora di tuctuc/scooter dal centro paese, l’unica avvertenza se noleggiate lo scooter fate attenzione ai posti di blocco insistenti della polizia che troverete lungo la strada…preparatevi a sborsare qualche dollaro di mancia!

INFO UTILI: Siamo arrivati a Sihanuokville con un autobus da Kampot (che consigliamo assolutamente!!) . Fermarsi a Sihanuokville, a nostro avviso, può essere appagante se volete andare nelle isole (consigliata la spiaggia di Sok San Beach) oppure avete poco tempo e volete fermarvi qualche giorno al mare (e quindi Otres Beach). La nostra considerazione è che come paesino da visitare non vale la pena.
Se invece da Sihanuokville volete proseguire verso la Thailandia vi consigliamo questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *