Corbolone (VE) non è solo una frazione

Oggi vi parliamo di un luogo del cuore.
Chiara ha scritto un articolo personale per il suo paese, Concordia Sagittaria, ed in pochi giorni è diventato uno degli articoli più letti di tutto il blog, oggi vi voglio parlare del mio paese: Corbolone.

Lo so bene, Corbolone non è un paese, è una frazione del comune di Santo Stino di Livenza (VE), ma io a Corbolone ci ho abitato per quasi tutta la mia vita e spero un giorno di poterci ritornare, quando penso a casa mia, penso a Corbolone.

Corbolone è bellezza, forse non tutti sanno l’origine del nome Corbolone ed effettivamente molte sono le ipotesi, tra le più plausibili vediamo: la derivazione da “Corbis”, strumenti rurali di lavoro, o da “Corbulae”, piccole corbe forse fabbricate in loco, o forse la più attendibile, “Corbellone”, un cesto per la frutta e la verdura di forma arrotondata che ricorda la forma dell’ansa del fiume. E’ proprio queste una delle particolarità per le quali si distingue Corbolone: la riviera, dove passa il fiume Malgher ed il paese che vi si adagia tutt’attorno.

Corbolone è storia, una lunga storia per una piccola frazione. Sorge attorno al 1500 D.C. e subito vi edificano la Chiesa di San Marco e pochi anni dopo fu riconosciuta come parrocchia.

Una Chiesa, una storia, una comunità. Perché la Chiesa di San Marco Evangelista è così importante ?

Per una chiesetta così piccola, molte sono le opere, le tele e le sculture di rilevanza che si trovano all’interno di essa, la più importante è posta nell’altare maggiore ed ha un mescolanza di segreti e dicerie.

Parlo della tela raffigurante S. Marco Evangelista sul trono, in mezzo tra S.Sebastiano e S.Rocco. Questa tela sembra sia
stata dipinta dal Tiziano e per questo ad oggi la tela viene chiamata “Pala del Tiziano”. Nei secoli c’è chi l’ attribuisce sicuramente a questo importante pittore ma c’è anche chi lo smentisce: insomma una lunga storia con molte ipotesi e tante contraddizioni che rendono quest’opera ancora più importante agli occhi di chi la guarda, portandosi dietro molti segreti che non verranno mai svelati.

La Pala del Tiziano
Corbolone è cultura. Nel 2014 il paese festeggia i 500 anni della Chiesa di San Marco Evangelista. Secondo i documenti dell’epoca, nel 1514 viene posata la prima pietra della Chiesa che dà inizio alla vita della comunità. Una vera e propria festa con tanto di rievocazione storica  si è tenuta a Corbolone l’anno scorso (il Papa difatti è passato per Corbolone nel
1409) ed è un vero peccato non esserci stati; eravamo a Barcellona e si sa, un volo acquistato mesi e mesi prima, non si può spostare.
Tante sono state le iniziative culturali, le conferenze di storia, gli incontri d’arte, gli spettacoli durante tutto l’anno.

Corbolone è comunità. Noi di Corbolone ci conosciamo tutti, non siamo molti, saremo neanche 1.300 ma si sta bene, si vive e si è felici con le piccole cose.

Un grazie particolare a Luigi Perissinotto ed al suo libro “ Corbolone” per tutte le preziose informazioni trovate all’interno. E’ stato interessante ed istruttivo poter leggere tutte le testimonianze ed è un piacere parlarne qui.
 

INFO UTILI_ Corbolone si raggiunge tramite la A4 da Venezia verso Trieste, uscendo a San Stino di Livenza e seguendo le indicazioni per Corbolone  (dall’uscita dell’autostrada saranno neanche 5 km).
www.corbolone.it

20 thoughts on “Corbolone (VE) non è solo una frazione

  1. "Noi di Corbolone ci conosciamo tutti, non siamo molti, saremo neanche 1.300 ma si sta bene, si vive e si è felici con le piccole cose." Bellissima frase, Enzo…mi ha colpito il cuore….un abbraccio!

  2. Io sono di Lison, capisco benissimo cosa significa pensare a un paesino così come la propria casa! So benissimo che purtroppo non potrò starci per sempre, ho studiato e non potrò certo trovare lavoro a Lison o a Portogruaro, però sogno di prendere una piccola casetta e sistemarla con il tempo, per tornarci nei weekend magari e disintossicarmi dalla città in cui probabilmente dovrò vivere! Bella la chiesa, sembra un mix tra quella di Lison (prima dei restauri) e quella di Blessaglia!

  3. Corbolone è nel mio cuore . Mia mamma era di questo paese che abbiamo visitato tante volte insieme durante le vacanze estive ! Lei parlava sempre del suo paese e della chiesetta dove si era sposata. Tantissimi ricordi Grazie mamma tua figlia Tamara

    1. Grazie per le foto perche io sono nato a Corbolone in Via Strada Bassa e dopo siamo andati a San Stino a abitare e dopo sono andato in Canada dove mi trovo in questo momento. Vengo spesso a San Stino e Corbolone perche sono sempre nel mio cure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *